Agosto: mese di vacanze, ferie, relax, riposo, senza lavoro… e con una squadra di installatori, idraulici, manutentori in casa!

È il tuo caso? Hai un’impresa edile a casa in questi giorni?

Se hai fatto questa scelta non è certamente facile il periodo e nemmeno vivere gli ambienti tra caldo, polvere, il va e viene dei muratori… il riposo non c’è e la stanchezza è tanta!

Si rinuncia al riposo, alle vacanze, al relax, al silenzio in nome di una casa più sicura, che rispetti l’ambiente e che ti permetta di risparmiare qualche soldino sulle bollette.

E l’estate diventa il periodo migliore per questo genere di lavori: le belle giornate, lunghe e soleggiate accorciano i tempi e le attese.

Ma una ristrutturazione può essere senza stress per gli abitanti della casa?

Appena formulata la domanda ci è venuta l’idea di parlarne con te attraverso qualche consiglio.

Innanzitutto, ci sono belle notizie: si può ristrutturare casa e uscirne non eccessivamente logori e stressati.

Fare i lavori in casa è un gran caos dentro e fuori: la polvere e la sporcizia arrivano ovunque! A questo purtroppo caro amico/a non c’è rimedio, bisogna attendere la fine dei lavori e poi… tanto olio di gomito!

Però, si può arrivare all’ultima fase evitando tensioni, cattive sorprese e pessimi risultati.

Il punto di partenza è necessariamente capire bene cosa ristrutturare: una stanza? Due stanze? Tutta la casa? Partire dunque con un piano dettagliato attraverso la consulenza di un tecnico, geometra, ingegnere o architetto, che può aiutare nella realizzazione del progetto preliminare. Un altro consiglio è cercare di mettere a fuoco gli interventi che possono essere fatti da soli rispetto a quelli che necessitano di una ditta specializzata.

Capito dove e come intervenire, si passa alla fase più scottante: quanto mi costa? È il momento di farti due conti e calcolare per sommi capi la spesa. In questo conto, oltre ai materiali e alla manodopera, metti anche le tasse, i regolamenti e i permessi edilizi. Se ci si appresta a fare un lavoro che comporta modifiche della volumetria complessiva dell’edificio infatti è necessario pagare un’imposta comunale per avviare la concessione edilizia.

A proposito di costi, non dimenticare le belle notizie: i bonus dello Stato per detrarre dalle imposte della dichiarazione dei redditi una parte delle spese che verranno sostenute per ristrutturare casa!

Ci sei? Hai più o meno chiari questi due elementi? Bene, ora il prossimo step è la comparazione dei preventivi delle varie imprese a cui ti sei rivolto, in modo da fare la giusta scelta tra prezzo e affidabilità. Dopo aver deciso ogni fornitore, questo potrà spiegare esattamente quanto tempo è previsto per ogni fase del lavoro e quale situazione devono trovare in casa per procedere nel modo più efficiente possibile con il proprio lavoro. Queste possono e potrebbero essere premesse utili, poi la realtà potrebbe anche essere un’altra ☹

Ora sei pronto per dare una nuova veste alla tua casa? Non dimenticare un dettaglio importante: vivi il cantiere, stai a contatto con gli operai e il capo cantiere in modo da vivere passo-passo l’evoluzione e magari risolvere le piccole questioni che possono sorgere nel corso dei lavori.

Ti siamo stati d’aiuto?

Hai ristrutturato il bagno e vuoi dargli un nuovo look?

Vuoi o devi sostituire i sanitari?

Vuoi o devi sostituire i rivestimenti e le mattonelle?

Un’ampia scelta ti aspetta a Vasto oppure a Termoli, Atessa, Pescara e Lanciano; nei nostri showroom troverai quello che fa per te!

Qualche esempio?

Impianti VMC ,

Caldaie a condensazione,

Rubinetti e miscelatori,

Carta da parati.

Insomma, la scelta c’è, le occasioni anche! Cosa aspetti? Ristruttura senza stress e con glamour!