Casa è comprata, la ristrutturazione ha il suo progetto. Sei pronto per iniziare i lavori: da dove si comincia? Tutti ti dicono che la prima cosa da fare è il bagno.

Bene, partiamo con la prima domanda: piano doccia o vasca?

Seconda domanda: la rubinetteria?

Terza domanda: la carta da parati, si mette anche in bagno?

Ecco, sul terzo quesito ci soffermiamo oggi per darti qualche consiglio e curiosità; prima però rispondiamo alle due precedenti domande così:

“Diciamo che, in linea di massima, una doccia rigenera, dà vigore e nuova linfa; magari se dopo cena è prevista un’uscita, meglio optare per questa soluzione. Al contrario un bagno evoca relax, calore, calma; insomma usciti dalla vasca pigiama, patatine e tv. Nel far visitare il nostro showroom ad alcuni clienti, ci venne in mente una domanda: “Ma da quanto tempo nella civiltà umana esistono vasche e docce?”.

“Innanzitutto, servono dei consigli su come vestire il tuo bagno dalle pareti alla pavimentazione per poi rispondere a una domanda: quale rubinetteria scegliere? Una domanda importante, per un dettaglio che fa la differenza in un ambiente del genere. Scegliere il design e la forma giusta rende armoniosa la stanza dandogli un tocco di classe e personalità.Sapevamo che saresti arrivato a porti questo interrogativo e noi di Vemit siamo qui per darti qualche suggerimento.”

Quindi… vieni da noi di Vemit per avere soluzioni di qualità e sostenibilità!

Chiusa la parentesi, torniamo alla carta da parati. Il tuo dubbio: in bagno, sì o no?

Oggi, 2018, la risposta è: assolutamente sì! Le aziende ormai hanno a loro disposizioni nuovi materiali altamente performanti (e in pieno rispetto dell’ambiente).

Ti facciamo un nome? Inkiostro Bianco. Noi di Vemit abbiamo scelto loro come fornitori per svariate ragioni tra cui: la produzione tutta Made in Italy (Sassuolo, per la precisione) e l’alta qualità dei materiali scelti in quanto:

“La reinterpretazione della classica carta da parati è possibile grazie alle tecnologie digitali evolute, all’attività manuale, alla creatività, alle collaborazioni con artisti e designer, all’utilizzo di materiali performanti e alla capacità tecnica di tradurre in superfici innovative le idee di clienti e progettisti.”

I vantaggi dei prodotti Inkiostro Bianco sono:

  1. Inassorbente e inodore
  2. Lavabile con acqua e sapone neutro
  3. Ignifugo
  4. Elevata stabilità dimensionale durante le fasi di applicazione e asciugatura del prodotto
  5. Facilità di montaggio e di eventuale rimozione del prodotto.

Elementi non da poco se parliamo di carta da parati…per un bagno… E, se sarà questa la tua scelta, hai due opzioni:

  1. Carta da parati vinilica

“Un supporto formato da due strati: il lato superiore stampabile, in vinile, e sul retro un foglio di TNT (tessuto non tessuto) che conferisce elevata stabilità dimensionale durante le fasi di applicazione e asciugatura del prodotto, oltre che estrema facilità di montaggio e di eventuale rimozione dello stesso.”

  1. Carta da parati in fibra di vetro

“Dalla collaborazione tra Inkiostro Bianco e Mapei nasce il rivoluzionario rivestimento dalla duplice funzione decorativa e protettiva. EQ•dekor è un’armatura in tessuto bidirezionale in fibra di vetro con caratteristiche di maggiore stabilità, efficienza, leggerezza e flessibilità rispetto a una carta da parati tradizionale. La carta da parati dove non te l’aspetti. Per la sua elevata resistenza all’usura è ideale per l’applicazione in zone umide o in aree ad alto calpestio, come pavimenti, cucine e bagni.”

Ma perché scegliere di applicare la carta di parati nella stanza da bagno?

Le risposte possono essere diverse:

  • La varietà di scelta e temi che ti permette di vestire il bagno secondo i tuoi gusti: wellness, ambientalista, artistico, etc;
  • Se il bagno è grande puoi alternare le piastrelle alla carta: pensa a piastrelle verdi alternate a carta da parati stile bosco; non ti sembrerà di entrare in una foresta e sentirti in pace con mondo?;
  • La percezione dello spazio: in un bagno di piccole dimensioni, la carta da parati dà senso di profondità e alcuni temi sono così realistici che…metti una vasca da bagno con “vista” sul mare… e chi esce più da lì!

Dai consigli, ti stuzzichiamo con qualche piccola curiosità…

Lo sai perché si chiama carta da parati e non da pareti? Il sito domandeimpossibili.it risponde così:

“[…] la parola “parati” è da intendere come participio passato del verbo di origine latina parare, ossia abbellire, preparare, addobbare, ornare. Un parato è quindi un addobbo, un elemento ornamentale che può essere utilizzato nelle case o nelle chiese. Con il suo plurale, parati, ci si riferisce ormai di norma in modo specifico ai rivestimenti delle pareti.”

Precisiamo però…se scappa un “carta da pareti” non è un errore, del resto si parla di un rivestimento per la parete, un modo originale e nuovo di abbellire e vestire le stanze delle nostre abitazioni.

Originale? Nuovo? Forse abbiamo sbagliato aggettivi…

Sembra infatti che decorare le pareti sia stata una necessità sentita dalla prima arte rupestre, passando per il Medioevo quando nobiltà e borghesia decoravano le mura con tendaggi e affreschi, toccare l’importazione della carta dalla Cina (XII secolo) e arrivare all’usanza europea di dipingerla (a mano o con complessi rulli) per poi applicarla alle pareti.

Ma è nell’Ottocento che la moda carta da parati sia esplosa anche a livello industriale; il portale inteext.it narra che in quel secolo

“risente di diversi stili artistici quali il Chippendale (dal nome del mobiliere londinese), il Liberty (o Art Nouveau in Francia), e altri, che sopravvivono ancora oggi incuranti delle mode e del tempo.”

Avevi già scelto le piastrelle ma stai per caso cambiando idea?

Siamo felice di averti messo la pulce nell’orecchio…

Il prossimo passo per scegliere come vestire il tuo bagno, è venirci a trovare nelle sedi di Vasto in via Via Luigi Cardone, 23, 66054 Vasto CH telefono 0873 367154, Termoli in via Via Corsica, 139, 86039 Termoli CB telefono 0875 708282, Lanciano, Atessa e Pescara.

Puoi anche dare un’occhiata al nostro showroom!

Siamo con te, per sostenere le tue scelte nel nome della qualità, perché, da sempre, diAmo forma alle idee

Ti aspettiamo!